Everything is Replaceable

Everything is Replaceable è una performance di danza e video arte prodotta da Cliche° e Daf - Dance Arts Faculty.

Nel 23° secolo, dopo una guerra atomica, il genere umano per come lo conosciamo si è completamente estinto. In un ultimo disperato tentativo di salvare la specie prima dell’apocalisse nucleare, alcuni ultimi uomini hanno innestato la coscienza umana su delle macchine, generando così un nuovo passo dell’evoluzione: gli Humanoids, androidi umani, capaci di sopravvivere all’olocausto atomico. Queste macchine senzienti, coscienti e convinte di essere umane al 100% si trovano in lotta contro i Cyborgs, robot evoluti di seconda generazione sprovvisti di coscienza umana, che hanno preso il controllo di quel che resta del pianeta. In questo mondo post apocalittico dominato dalle macchine, la Humanoid Emma viene catturata e sottoposta al test di identificazione nel PRISMA, una struttura in grado di rendere gli Humanoids consapevoli della propria natura robotica. Il test consiste in un dialogo tra corpo e circuiti che diventa una danza biomeccanica tra cellule e byte, tra respiri e suoni, tra immagini e luci che scardinano le convinzioni di Emma, imprigionandola e rendendola esausta, sconfortata e dubbiosa sulla sua natura umana. Alcuni suoi fratelli Humanoids arrivano e tentano di liberarla. Di fronte all’unico e fondamentale elemento scenico, il PRISMA, che scansiona e verifica l’identità, quattro androidi interagiscono fra loro e con la struttura per difendersi, salvarsi, conoscersi e riconoscersi. Fino a quando non c’è l’ingresso in scena di LOLA, il Cyborg di seconda generazione che destabilizza il dialogo tra gli Humanoids, sopisce la sommossa, prende il controllo del PRISMA e controlla le loro coscienze. Emma e i suoi fratelli sembrano ormai convinti della loro natura robotica ma qualcosa va storto. Forse la razza umana non si è del tutto estinta. Forse nella danza tra corpo, luci e suoni, c’è ancora della vita, delle emozioni

Produzione: Cliche°- DAF
Regia - Video Installazioni: Cliche°
Coreografie: Linda Cordero Rijo e Silvia Galletti
Danzatori: Lola Constantinidou, Francesca Ginepro, Alessandro Piergentili, Emma Paciotti, Madhav Davide Valmiki.
Costumi: Alessandro Mancini
Trucco: Irene Van Engelenhoven